030.8922150
Dal lunedì al venerdi dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

    Ti richiamiamo noi

    * Inserisci almeno uno dei due campi

    Modalità di sollecito e di distacco

    Tutti i Clienti devono pagare le bollette entro la data di scadenza indicata sulle fatture. In caso di ritardato pagamento, sono dovuti dal Cliente interessi di mora calcolati nella misura del saggio di mora indicato nelle condizioni generali di fornitura del contratto, in rapporto ai giorni trascorsi dalla data di scadenza e fino alla data di pagamento.

    In caso di ritardato o di omesso pagamento anche parziale dei corrispettivi dovuti dal Cliente, Lumenergia può costituire in mora il Cliente, mediante comunicazione scritta a mezzo di raccomandata AR o posta elettronica certificata (PEC).

    In caso di costituzione in mora, il Cliente è tenuto a comunicare a Lumenergia l’avvenuto pagamento secondo le tempistiche e le modalità indicate nella comunicazione di messa in mora.

    Decorso il termine indicato nella predetta comunicazione, tipicamente pari a 40 giorni, Lumenergia, in assenza di comunicazione da parte del Cliente dell’avvenuto pagamento, può chiedere al Distributore, nei casi consentiti dalla normativa vigente, la sospensione della fornitura per uno o più punti di prelievo nella titolarità del medesimo Cliente.

    Nel caso il Cliente fornito di energia elettrica sia alimentato in bassa tensione, qualora sussistano le condizioni tecniche del misuratore, prima della sospensione della fornitura, verrà effettuata dal Distributore una riduzione della potenza ad un livello pari al 15% della potenza disponibile e, decorsi quindici giorni dalla riduzione della potenza disponibile, in caso di mancato pagamento da parte del Cliente, verrà effettuata la sospensione della fornitura e la risoluzione del contratto con cessazione amministrativa.

    Il Cliente ha diritto a richiedere e ottenere la riattivazione della fornitura a seguito di dimostrazione attraverso le modalità indicate da Lumenergia, mediante idonea documentazione, dell’avvenuto pagamento delle somme dovute con le tempistiche e le modalità previste dalla vigente normativa.

    Lumenergia ha diritto di richiedere al Cliente il pagamento delle spese relative ai solleciti di pagamento, del corrispettivo di sospensione e di riattivazione della fornitura nel limite dell’ammontare previsto dall’ARERA.

    La delibera 67/2013/R/com e s.m.i prevede indennizzi automatici – vedi tabella sotto riportata – nei casi di mancato rispetto dei termini previsti dalla regolazione o di mancato invio della comunicazione di costituzione in mora, qualora la fornitura sia stata successivamente sospesa o qualora sia stata ridotta la potenza per morosità (in caso di fornitura di energia elettrica).

     

    INDICATORE Indennizzi automatici
    Mancato rispetto dei termini previsti dalla Regolazione o di mancato invio della comunicazione di costituzione in mora Se la fornitura viene sospesa per morosità o viene effettuata una riduzione di potenza nonostante il mancato invio della comunicazione di costituzione in mora a mezzo raccomandata Se la fornitura viene sospesa per morosità o viene effettuata una riduzione di potenza nonostante il mancato rispetto dei termini previsti dalla regolazione
    Euro 30,00 Euro 20,00

     

    Per approfondire: